Blog updates

Latest news & updates
News

6 buoni motivi per scegliere una caldaia a condensazione anziché una convenzionale

ottobre 4, 2017

6 buoni motivi per scegliere una caldaia a condensazione piuttosto di una convenzionale?

Le caldaie a condensazione sono tra i sistemi di riscaldamento più innovativi in commercio negli ultimi hanno ed hanno, infatti, stravolto il settore del riscaldamento perché grazie al recupero dei fumi di scarico utilizzati per riscaldare l’acqua, consentono un risparmio in bolletta molto elevato.

La dimensione di una caldaia a condensazione in luogo di una caldaia classica è invariata, e nonostante il risparmio sia assicurato ad oggi persistono le installazioni di caldaie convenzionali in luogo di quelle a condensazione. Questo è dovuto alla poca informazione che si ha in merito a questa tecnologia.

Ecco, quindi, 6 buoni motivi per scegliere una caldaia a condensazione piuttosto di una caldaia convenzionale:

  1. Le caldaie a condensazione sono adatte a qualsiasi tipo di abitazione
    Le caldaie a condensazione possono essere installate in qualsiasi tipo di abitazione, quello che varia è ovviamente la potenza della caldaia che dovrà essere in grado di riscaldare tutte la superficie dell’abitazione. Chi suggerisce che le caldaie a condensazione non sono adatte ad alcune abitazioni non suggerisce le risposta corretta: di fatti l’unica tipologia di caldaia in grado di raggiungere le classe energetica A è proprio quella a condensazione;
  2. Le caldaie a condensazione sono l’ideale per chi ha un impianto a radiatori o a pavimento
    La caldaia a condensazione per il riscaldamento dell’acqua ha consumi notevolmente inferiori rispetto ad una caldaia tradizionale, è adatta quindi a chi deve riscaldare casa con un impianto a radiatori.
    La massima resa di una caldaia a condensazione si ha quando la si combina con un impianto di riscaldamento del pavimento, in quanto l’acqua in emissione si aggira attorno ai 30°C.
  3. Il prezzo di una caldaia a condensazione e direttamente proporzionale al suo rendimento
    Sebbene una caldaia convenzionale costi meno, la resa ed il risparmio generato, anche se di ultima generazione, sono nettamente inferiori rispetto ad una caldaia a condensazione, che consente di risparmiare fino al 30% sulla bolletta.
    Se è vero che l’investimento iniziale è di poco maggiore per l’acquisto di un modello a condensazione, chi sostituisce una vecchia caldaia con una a condensazione può anche usufruire delle detrazioni finscali fino al 65%, così da pagare l’installazione meno della metà.
  4. Per scaricare la condensa è sufficiente una canalizzazione, come quella del tubo per il condizionatore
    Il tubo per lo scarico della condensa può essere inserito nelle normali canaline presenti nelle abitazioni, anche grazie al diametro di soli 5 mm. La condensa si smaltisce facilmente grazie a kit non invasivi che sono integrati nella caldaia, e con l’aiuto di una piccola pompa, il tubo può raggiungere condotti di scarico a molti metri di distanza e dislivello.
  5. I fumi possono essere scaricati direttamente a parete o convogliati nei camini esistenti utilizzando degli appositi condotti flessibili
    Con il Decreto Legislativo 102/2014 è stata introdotta una nuova forma di scarico, quella a parete, molto più semplice e comoda per agevolare l’installazione di caldaie a condensazione e caldaie convenzionali a gas a camera stagna.
    E’ necessario prestare attenzione ai terminati di scarico dei fumi a parete, in quanto dovranno essere posizionati in osservanza della norma UNI 7129/08.
  6. Le caldaie a condensazione hanno la Certificazione ErP, obbligatoria dal 26 Settembre 2015 per i sistemi di riscaldamento e produzione di acqua calda sanitaria
    Al contrario delle caldaie a condensazione con Certificazione ErP, quelle convenzionali non sono certificate perché non rispondono alle normative europee per quel che riguarda il risparmio energetico. Dal 26 Settembre 2015, inoltre, non è più possibile produrre caldaie che non rispettino questa normativa. Chi acquista una caldaia senza etichetta energetica, sta acquistando un prodotto obsoleto.

Se acquisti degli elettrodomestici scegli una Classe B o una Classe A?
Sta a te scegliere se commisurare il risparmio iniziale, pagando di più nel tempo, o fare un piccolo investimento iniziale, garantendoti un grande risparmio nel lungo periodo.

Potrebbe interessarti:
Caldaia Ithalterm a Condensazione City Plus 24 HE (Info / Acquista Online)

Write a Comment